Microlearning

Se la nuova formula dell’apprendimento funziona con gli adulti,  immigrati digitali, perché non dovrebbe funzionare con i nativi digitali?

Riferimenti pedagogici: Microteaching di Dwight W. Allen (Stanford University, anni ’60), a sua volta sviluppatosi nell’ambito del costruttivismo e del costruzionismo.

Vai alla categorizzazione del Microlearning

Il Microlearning, che implica la somministrazione del contenuto in unità brevi e finite, è adattabile a tutti gli ambiti dell’apprendimento. Nella sua più recente evoluzione è ampiamente utilizzato nella FAD (Formazione a Distanza) e nell’e-learning, in contesti d’uso differenti, dal training aziendale all’aggiornamento professionale, al testing di skills e soft skills. La sua applicazione nella didattica in aula offre la possibilità di strutturare percorsi di apprendimento agili, innovativi e multiplatform, in linea con una prospettiva di lifelong learning.

Contributi online

Esempi di applicazione nelle scuole italiane

 Se non si apre il link all’interno della pagina cliccare qui “Il mio cv professionale infografico”